Perche ‘ lo sto facendo di nuovo?

Questo è per tutti coloro che hanno iniziato un nuovo percorso verso un peso più sano, un migliore condizionamento, meno procrastinazione, filo interdentale regolare, meno alcol o niente più cocaina (e tutte le altre cose che potresti voler cambiare). Avete l’obiettivo nei vostri siti, e si è pronti ad andare!

Se fosse solo così facile. È fin troppo comune che la nuova routine svanisca e l’entusiasmo diminuisca. Tutto questo accade in un big bang, un significativo momento “smemorato”, o un lento esaurimento. E inizia l’autoanalisi critica: “Non ci riuscirò mai”,” Sono un disastro”,” Se solo la gente sapesse quanta poca forza di volontà ho have”, per aggiungere un po ‘ di insulto al danno per l’anima.

Oltre alla routine di auto-attacco non così bella è la probabilità che la cosa che volevi cambiare o iniziare sia ora meno probabile che accada. Perché è questo? Non era davvero importante realizzare solo l’altro giorno? Certo che lo era, ma stiamo imparando creature che rispondono al feedback, o al rinforzo, in modo razionale. Quindi quando le cose diventano dolorose (a causa delle urla negative nelle nostre teste) possiamo convincerci che non era così importante e improvvisamente sembra meno valsa la pena!

Poiché siamo esperti di dipendenza, prestiamo molta attenzione a come le persone passano da percorsi distruttivi a quelli più costruttivi in relazione all’uso di sostanze. Sappiamo che il cambiamento è difficile ed è un processo che beneficia di qualche accortezza e alcune indicazioni, indipendentemente dalla cosa che speriamo di cambiare. Allora, da dove cominciare?

Definisci i tuoi obiettivi

In primo luogo, aiuta molto a definire nel modo più accurato e specifico possibile ciò a cui stai mirando. Ad esempio, “Mi piacerebbe davvero rallentare il mio bere” non è molto specifico e non ha molti dettagli. D’altra parte, “Ho intenzione di bere non più di 2 notti a settimana e non più di 2 bevande a notte” è molto più chiaro.

Definisci i tuoi valori

Avanti: è di fondamentale importanza prendere in considerazione 1) ciò che è importante per te di questo cambiamento e 2) ciò che non ti piacerà di questo cambiamento. Sapere perché fare il cambiamento conta per voi è fondamentale e sarà la pietra angolare di decidere di fare un cambiamento, in primo luogo. Ed è importante che il cambiamento che si sta cercando di fare è importante per VOI. Va bene che importi anche al tuo partner, ai tuoi figli o ai tuoi genitori, ma a mezzanotte, da solo, sentendoti male, è davvero importante che il tuo obiettivo di cambiamento sia importante per te per ragioni che puoi ricordare. E perché preoccuparsi di pensare a ciò che “non ti piacerà” mentre fai questo cambiamento? Perché eri impegnato nel vecchio comportamento per ragioni che importavano anche a te. Le persone non bevono troppo/non esercitano/mettono via le cose/mangiano molto / non il filo interdentale perché sono pazzi o difettosi; lo fanno perché ottengono qualcosa da questi comportamenti (ad esempio, rilassamento, tempo extra per il lavoro, evitare il dolore nelle relazioni ecc.).

Identificare le competenze e le sfide

Poi, tornare ad essere chiaro. Chiediti, come faccio a farlo? Dire a te stesso ,”Sono davvero determinato” è bello, ma non così efficace. Invece, hai un piano specifico per andare con il tuo obiettivo specifico e uscirai meglio dalle porte di partenza. Per esempio: “Sto pensando di far sapere al mio partner il mio piano in modo che possa supportarmi, oltre a tenere traccia della mia app per bere”.

Inoltre, avere l’aspettativa che “questo sarà impegnativo” e un piano specifico per affrontare tali sfide. Diciamo “impegnativo” non essere nervoso nellies, ma perché tutti i nuovi apprendimento richiede tempo e il fallimento. Non c’è modo di aggirarlo. Se non suoni il piano, non puoi sederti e suonare un concerto solo perché “Voglio davvero”. Ci vuole tempo, imparare e tollerare l’esperienza di non andare bene. Questo fa parte del cambiamento e del nuovo comportamento, e se non sei pronto a sperimentarlo, probabilmente non stai andando lontano con questo cambiamento. Mentre inizi a lavorare per fare un cambiamento, pensa a come affronterai la battuta d’arresto (“Ho bevuto una tonnellata sabato e mi ha fatto sentire senza speranza”). Avrete battute d’arresto! Sapere prima del tempo (“Farò rivedere al mio partner i miei progressi fino ad oggi e mi aiuterà a sentirmi meno senza speranza”) come puoi tornare indietro sulla pista di cambio sarà fondamentale per rimanere nel corso.

Un altro punto importante da tenere a mente è che il cambiamento è un processo di addizione, non di sottrazione. Quando stiamo cambiando stiamo effettivamente aggiungendo nuovi comportamenti a tutti gli altri comportamenti che abbiamo praticato in passato. Quindi, mentre l’obiettivo può essere quello di” non bere più alcolici “o” smettere di mangiare cibo spazzatura “non c’è modo di” disimparare” o cancellare come bere alcolici o mangiare cibo spazzatura. La sfida è trovare (o aggiungere) un altro comportamento nella tua vita che può essere chiamato in quelle situazioni in cui bere alcolici o mangiare cibo spazzatura è successo e sembrava avere senso. Il solo tentativo di sottrarre i comportamenti in genere li porta in agguato sullo sfondo che vogliono attenzione e si sentono trascurati (perché non “vanno via”). Stabilire nuovi comportamenti che hanno il loro “pull” (cioè, ricompense, rinforzo) ti aiuterà a camminare in quella nuova direzione.

Preparati all’incertezza

Il nostro ultimo puntatore ha a che fare con la psicologia del cambiamento e come mantenerlo. Sappi che le tue ragioni per cambiare change cambieranno! Quando decidi per la prima volta “Devo davvero smettere di bere”, hai delle ragioni per questo: ” Sono in ritardo per lavorare molto”,” il mio partner non mi piace quando bevo”,” Ho meno motivazione a fare le cose ” ecc. Queste ragioni contano abbastanza in quel momento per far pendere la bilancia e portare a “Voglio davvero smettere di bere”.

Ma le cose cambiano. In 6 mesi, hai iniziato a lavorare in tempo, il tuo partner non è infelice con te e sei più motivato. In altre parole, alcune delle pistole alla testa sono state portate via. In questi momenti, è fondamentale nel mantenere il cambiamento per ri-guardare “perché sto facendo questo”. Facciamo le cose per un motivo. Se non sto bevendo, e se c’è qualcosa in quel bere sto rinunciando a quello che mi è piaciuto (che è vero al 100%), allora è meglio avere ragioni attuali e importanti per farlo, e aggiungere altri comportamenti gratificanti nel mix.

Di nuovo, sii specifico. Le ragioni che hai per fare il cambiamento devono avere un senso per TE personalmente, non essere generiche (ad esempio, “saresti pazzo a tornare a bere”), perché la spinta del comportamento più vecchio e più praticato, può essere forte. Sapendo che il paesaggio cambierà e che la tua relazione con il nuovo comportamento cambierà (ad esempio la novità di una buona notte di sonno è svanita) ti permette di ricontrollare regolarmente con te stesso e ricalibrare. Prenditi del tempo per rivalutare e controllare perché stai lavorando verso l’obiettivo (ad esempio, “Non riesco ANCORA a socializzare al bar, cosa che mi manca, ma ora è anche importante per me che mi alzo presto e mi alleno, cosa che non faccio quando bevo”). Alcune ragioni per il nuovo comportamento possono rimanere nel tempo, ma è sempre utile assicurarsi che siano ancora importanti per te, così come esaminare eventuali altre ragioni per questo cambiamento che potrebbero essere emerse.

Quindi, se siete in vena di “fare un cambiamento”, si consiglia di ottenere un po’ di chiarezza e capire perché è importante per voi. Cercare di ottenere la testa intorno al fatto che ci vorrà tempo e inciampare mentre si sta aggiungendo in nuovi comportamenti, sapere vi mancherà il vecchio comportamento, e pianificare come far fronte a quelle inciampa. Ultimo, fare una regolazione atteggiamento periodicamente per assicurarsi che il cambiamento che si sta lavorando per fare è ancora qualcosa che si desidera. E resisti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.