Matt Lauer Accusatore Addie Zinone Sbatte il Suo Tentativi Slut-Vergogna e di Riscrivere la Storia’

Addie Collins Zinone dice che ha avuto un mese di relazione con Matt Lauer nel 2000

Natalie Pietra

il 10 ottobre 2019 03:58 PM

L’ex membro dello staff di Today show Addie Zinone (nata Collins) sta parlando contro Matt Lauer dopo aver negato di aver violentato la collega di NBC News Brooke Nevils.

In una dichiarazione sincera di giovedì, Zinone — che è diventato pubblico a dicembre 2017 su una presunta relazione in ufficio che ha avuto con Lauer 17 anni prima-ha condannato la risposta del co — conduttore di Today show alla nuova accusa.

“Sono rimasto profondamente scioccato e rattristato dalla lettera di Matt Lauer ieri in risposta alle accuse di violenza sessuale di Brooke”, ha detto Zinone nella sua dichiarazione a Entertainment Tonight.

” L’apparente mancanza di contrizione, affermazioni errate e tono minaccioso è un tentativo di manipolare e controllare la narrazione per il proprio guadagno. È determinato a minare e offuscare la reputazione delle donne coraggiose che coraggiosamente si fanno avanti”, ha continuato. “Questo è esattamente il motivo per cui così tanti non lo fanno.”

Mercoledì, Lauer, 61 anni, ha scritto una lunga lettera a Variety dopo che la rivista ha pubblicato i dettagli di Catch and Kill di Ronan Farrow: bugie, spie e una cospirazione per proteggere i predatori. Nel prossimo libro, Nevils sostiene che Lauer l’ha violentata analmente nella sua stanza d’albergo alle Olimpiadi di Sochi 2014.

Matt Lauer

Nella sua lettera, Lauer, che è stato licenziato nel mese di novembre 2017 a causa Nevils’ denuncia, ha negato l’accusa di stupro e disse rimanendo in silenzio per gli ultimi due anni per proteggere la sua famiglia. Ora chiama il suo silenzio ” un errore.”

CORRELATO: L’ex moglie di Matt Lauer, Annette Roque, rompe il silenzio sull’accusa di stupro

Zinone ha continuato: “Questo paragrafo è particolarmente stimolante per me e per tanti altri”, citando le seguenti righe della lettera di Lauer: “Chiunque mi conosca ti dirà che sono una persona molto privata. Non avevo alcun desiderio di scrivere questo, ma non avevo scelta. I dettagli che ho scritto qui aprono ferite profonde per la mia famiglia. Ma portano anche alla verità. Per due anni, le donne con cui ho avuto relazioni extraconiugali hanno abbandonato la responsabilità condivisa, e invece, si sono schermati dalla colpa dietro false accuse. Hanno evitato di dover guardare un fidanzato, marito, o un bambino negli occhi e dire, ‘Ho truffato.’ Hanno fatto danni enormi nel processo. E non darò loro più il riparo del mio silenzio.'”

Disse Zinone: “Chiunque mi conosca ti dirà che sono una persona molto riservata.”

Addie-Zinone-matt-lauer
– per gentile Concessione di Addie Collins Zione; Mike Coppola/Getty
per gentile Concessione Addie Collins Zione; Mike Coppola/Getty

“non avevo voglia di uscire di ombre di dolore, il suo abuso di potere inflitto su di me nella serie della NBC newsroom”, ha detto. “Non ho mai avuto, né ho, nulla da guadagnare nel dire la mia verità. In realtà, ho tutto da perdere, ma quando ho capito che non ero solo, ero disposto a sollevare il velo su quel tempo per convalidare le accuse degli altri. Sentivo che era la cosa giusta da fare.”

Ha continuato: “Ho già vissuto con i giornalisti del National Enquirer che mi perseguitavano nel corso degli anni; non avrei più dato loro quel potere. Nessuno vuole essere conosciuto per questi problemi, ma dopo che questa storia è scoppiata nel novembre 2017, ho deciso che non gli avrei più fornito la sicurezza dei miei 17 anni di silenzio, indipendentemente dal costo personale (che è stato grande, evidenziato da ogni sezione di commento sotto storie della mia esperienza con lui). Per favore, non confondere la mia volontà di parlare, tuttavia, con l’impavidità. Sono pietrificato e umiliato dal fatto che il mondo conosca i dettagli intimi di questa esperienza.”

Zinone ha poi dettagliato la sua presunta relazione di un mese con Lauer, che ha detto in 2017 iniziata con Lauer nel giugno 2000 quando stava lavorando come assistente di produzione di 24 anni nello show mattutino della NBC.

RELATED: Ex-Today Staffer Talks Alleged Affair with Matt Lauer and Why She Didn’t Speak Out for 17 Years

“Detto questo, ecco i fatti: ero un singolo stagista di 24 anni, diventato assistente di produzione; era un uomo sposato di 42 anni, l’uomo più potente e di successo alla NBC, probabilmente in tutto il giornalismo. La traiettoria della mia vita e della mia carriera è cambiata drasticamente a seguito di questa esperienza. Non ho mai dato false accuse quando si tratta di questa storia. Suggerire che non sono stato onesto è una deviazione, destinata a rovinare la mia credibilità e reputazione. Ho guardato il mio (ora) marito negli occhi e gli ho detto della mia partecipazione a quello che è successo tutti quegli anni fa, e sono state conversazioni orribili e piene di sensi di colpa. I miei figli hanno dovuto scoprirlo quando hanno cercato su Google il mio nome e hanno trovato parole come ‘slut’ e’ puttana ‘ invece della filantropia e del servizio militare che ho orgogliosamente perseguito in 2002 oltre alla mia carriera giornalistica”, ha scritto Zinone. “I tentativi del signor Lauer di sgualdrina-vergogna e riscrivere la storia non funzioneranno. È preoccupante che non abbia comprensione o empatia per il dolore che ha inflitto con il suo sfacciato e predatorio abuso di potere su donne giovani e vulnerabili che non avevano voce. Ma ora si’. Ho sempre ammesso la mia parte in questo – vorrei profondamente essere stato più forte – ma sa che non avrebbe dovuto accadere. Era sbagliato-punto e basta. Gli è costato la sua carriera; la sua reputazione. Vivrà con quello per sempre. Certo, anche noi. I giornalisti hanno il compito di esporre questo comportamento, non perpetuarlo. Il potere corrompe e lui non è immune.”

Ha concluso: “Sono grato per l’opportunità di portare avanti la conversazione e scoprire la verità con l’assistenza di giornalisti coraggiosi come Ronan Farrow. Ci eleviamo al di sopra delle nostre esperienze individuali e ci concentriamo sulla necessità di creare un cambiamento sistemico attraverso l’istruzione, la formazione, il dialogo e l’aiuto ai più vulnerabili, in modo che ciò che ho vissuto, nessuno dovrà mai più.”

Dopo la smentita di Lauer, Nevils ha anche sbattuto la sua lettera aperta, definendola un ” caso di studio nella vergogna delle vittime.”

CORRELATI: Matt Lauer ‘crede di essere innocente’ e’ Si sente arrabbiato ‘per l’accusa di stupro, dice la Fonte

Mercoledì, Nevils ha rilasciato una dichiarazione, che è andata in onda su NBC Nightly News dicendo:” C’è il Matt Lauer che milioni di americani hanno guardato in TV ogni mattina per due decenni, e c’è il Matt Lauer che questa mattina ha”

” La sua lettera aperta era un caso di studio nella colpa delle vittime”, ha detto Nevils, aggiungendo: “Non ho paura di lui ora.”

” Indipendentemente dalle sue minacce, dal bullismo e dalle tattiche vergognose e predatorie, sapevo che avrebbe (e ora ha) cercato di usare contro di me”, ha concluso Nevils.

Nevils ha anche espresso gratitudine a coloro che sono stati spinti a condividere le proprie storie dopo aver ascoltato le sue.

“Voglio ringraziare i molti sopravvissuti che hanno condiviso le loro storie con me oggi e hanno offerto il loro sostegno. Ci vuole coraggio e sono veramente grato”, ha twittato Nevils.

Se voi o qualcuno che conosci è stata aggredita sessualmente, si prega di contattare il National violenza Sessuale Hotline al 1-800-656-SPERANZA (4673) o andare a online.rainn.org.

Tutti gli Argomenti in TV

Il Meglio delle Persone

Ottenere celebrità e reali notizie più storie di interesse umano consegnato direttamente alla tua casella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.