10 Animali adorati come Santi

Chiedi a un cristiano moderno dell’incarnazione e ti diranno che è quando Dio ha scelto di entrare nel mondo come umano. Ma altre religioni non hanno sempre avuto una visione così limitata dell’incarnazione. Un dio potrebbe scegliere di diventare un albero, una roccia, un fulmine, o anche un animale. Incarnazione significa semplicemente una divinità ha preso forma fisica.

Alcuni animali sono considerati santi solo per la loro associazione con un dio o una dea. Alcuni sono adorati e curati dai devoti, mentre altri sono sacrificati in modi scioccanti. Ecco dieci esempi di animali che alcune persone credevano di avere un tocco del divino in loro.

10Petsuchos il Coccodrillo

Sobek era un dio dell’antico Egitto strettamente associato ai coccodrilli che vivevano nel fiume Nilo. Statue e dipinti del dio lo mostrano come un uomo con la testa di un coccodrillo o semplicemente come un coccodrillo. Poiché le inondazioni del Nilo erano così vitali per la vita egiziana, era particolarmente importante che Sobek fosse mollificato. Mentre altre città dovevano accontentarsi di offrire sacrifici a Sobek sotto forma di statue, ad Arsinoe (chiamata Crocodopolis dai greci) i fedeli trovarono il dio in una forma vivente e squamosa.

Nel tempio di Sobek a Crocodopolis viveva un santo coccodrillo chiamato Petsuchos. I sacerdoti del tempio nutrivano a mano la bestia addomesticata e sacra. Il geografo greco Strabone descrive come le offerte sono state fatte a Petsuchos. “I sacerdoti salirono ad esso; alcuni di loro aprirono la bocca, un altro vi mise la torta, poi la carne, e poi versò il miele e il latte.”Quando un Petsuchos morì, forse a causa di una dieta eccessivamente ricca, sarebbe stato mummificato e dato una sepoltura costosa prima che un altro Petsuchos fosse rapidamente scelto per sostituirlo.

9Bull di Apis

Il pantheon egizio non mancava di divinità zoomorfe con le teste di vari animali. Il dio Apis, tuttavia, era interamente toro e interamente dio. Apis rappresentava l’idea dell’eternità e della stabilità universale che divenne sempre più importante per la civiltà egizia apparentemente eterna. Le Api possono essere eterne, ma i singoli tori non lo sono. Quando Apis morì il suo corpo sarebbe stato mummificato e sepolto con grande cerimonia. Ma come è stato scelto un nuovo Apis quando il precedente è morto?

Gli egiziani credevano che la nuova Apis fosse stata concepita quando un lampo di luce colpì una mucca. Il toro nato da questa mucca avrebbe alcuni segni distintivi. Sul suo corpo altrimenti nero, avrebbe un diamante bianco sulla fronte e il segno di un’aquila sul dorso. Sotto la lingua sarebbe stato trovato un segno come uno scarabeo. La sua coda sarebbe particolarmente pelosa. Una volta che il dio è stato identificato nella sua nuova forma bovina, sarebbe stato portato su una barca sontuosa sul Nilo alla sua nuova casa dove una festa avrebbe preannunciato il suo arrivo.

8karni Mata Rats

I ratti non sono ciò che la maggior parte delle persone considererebbe divino, ma al tempio di Karni Mata in India, ci sono 20.000 dei roditori che sono rispettati come sacri.

Nel 15 ° secolo, una santa donna chiamata Karni Mata sorse che i suoi seguaci credevano essere un’incarnazione della dea guerriera Durga. I governanti locali usarono i suoi poteri per fondare forti in grado di resistere agli attacchi e la ripagarono con templi dedicati in suo onore. Quando un bambino del suo clan morì, chiese al dio della morte che il bambino fosse riportato in vita. La morte rifiutò, ma promise che qualsiasi membro del suo clan morto avrebbe potuto tornare come un topo fino a rinascere come umano.

Ora, al tempio Kari Mater nel Rajasthan, i ratti sono curati e nutriti dai devoti. I ratti sono pensati per essere buona fortuna, e alcuni visitatori sperano di vincere il loro favore bevendo dalle ciotole dei ratti e mangiando i loro avanzi.

7Penang Snake Temple

Il Tempio della Nuvola Azzurra a Penang, meglio conosciuto come il Tempio del Serpente, fu fondato in onore di un sacerdote buddista Chor Soo Kong che era un famoso guaritore e santo. Era così santo che invece di scacciare le vipere velenose offriva loro riparo e sicurezza. Quando il tempio fu costruito, secondo la leggenda, i serpenti cominciarono ad apparire lì come se il sacerdote fosse ancora lì per proteggerli.

I serpenti nel tempio includono vipere mortali in grado di dare un brutto morso. I segni nel tempio avvertono i visitatori di non toccare i rettili velenosi. Per aiutare a calmare i serpenti un vasto braciere brucia incenso davanti al tempio. Nel caso in cui il fumo non sia sufficiente a lenire i serpenti, e i segni non siano sufficienti a mettere in guardia i visitatori, si dice che oggi i serpenti del tempio siano stati defangati.

Capre 6Khokana

Le capre di Khokana sembrano avere un buon affare. Mentre vagano per la città nepalese, auto e moto devono sterzare intorno a loro. Le capre appartengono alla dea Rudrayani, un’incarnazione della dea Durga. Le capre sono libere di vagare dove vogliono e pascolano su qualsiasi campo che incontrano. Coloro che feriscono le capre di proposito o per caso possono trovarsi maledetti dalla dea. Alcuni dicono che possono anche morire per maltrattarli. Questo rende ciò che accade ad alcune delle capre ancora più misterioso.

La dolce vita delle sante capre diventa piuttosto amara durante il festival Deopokhari. Questo festival di 900 anni vede una giovane capra catturata e gettata in uno stagno. Ad aspettarlo ci sono diversi uomini che combatteranno per il diritto di guidare una processione nel villaggio. Per guidare la processione devono essere quelli che uccidono la capra con le mani o i denti. Le capre vengono regolarmente fatte a pezzi. È stata avviata una petizione per porre fine a quella che alcuni considerano una pratica barbarica.

5Muzaffarnagar Cow

Lo stato delle mucche in India è quello che causa eventi politici e talvolta tragici. La maggior parte degli stati indiani non consente la macellazione delle mucche e le persone sono state linciate da folle che li sospettano di mangiare carne bovina. Mentre molte persone indù riconoscono la mucca come una creatura speciale, ci sono casi in cui si pensa che una mucca sia divina.

A Muzaffarnagar quest’anno è nata una mucca con deformità craniche che secondo alcuni gli hanno dato un volto umano. Il vitello morì poco dopo la nascita, ma molti accorsero per vedere quello che era considerato un miracolo. Alcuni pensavano che il vitello fosse un’incarnazione del dio Vishnu, mentre altri preferivano una spiegazione più naturale: il vitello aveva sofferto di gravi difetti alla nascita. Il gestore del rifugio dove è nato il vitello intendeva cremare l’animale ed erigere un tempio in suo onore.

4Nivkh Bear Festival

Il popolo Nivkh della Russia orientale è un gruppo indigeno che pratica lo sciamanesimo e considera l’orso particolarmente sacro. Per il Nivkh, l’orso è una manifestazione sia dei loro antenati che degli dei. Per inviare le loro preghiere direttamente agli dei intraprendono un lungo rituale che coinvolge un orso.

I giovani orsi vengono catturati e allevati nel villaggio da donne locali, trattando bene gli orsi e come se fossero i loro figli. Dopo diversi anni di tale cura, inizia il Festival dell’orso. Una festa è prevista per gli orsi di godere. Poi gli orsi sono vestiti con abiti cerimoniali e portati a posti in un fiume ghiacciato. Incatenati lì, i giovani li sparano con le frecce fino quasi alla morte. Quindi a una persona viene concesso il diritto di finire gli orsi. L’orso viene quindi mangiato per diverse settimane. Lo spirito dell’orso ritorna agli dei e concede prosperità al Nivkh.

3Glicon il Serpente

Nel secondo secolo d. C. un nuovo dio è arrivato sulla Terra, secondo un uomo di nome Alexander che aveva scoperto lastre di bronzo che ha detto della venuta di Glycon. Poi, mentre si scavavano le fondamenta di un tempio, si intrufolò in una notte e seppellì un uovo d’oca che aveva svuotato e inserito un serpente infantile, sigillando il buco con la cera. Poi, con stupore del suo pubblico, ha dissotterrato l’uovo e il dio Glycon è nato, covato nella sua mano!

Il serpente Glycon era presumibilmente il dio della guarigione, Esculapio, ma le prove statuarie e letterarie mostrano che Glycon aveva il suo seguito anche un secolo dopo la sua epifania. Le statue di Glycon lo mostrano come un serpente con una gloriosa testa di capelli fluenti. Alcuni suggeriscono che all’inizio, Glycon era solo un normale serpente che indossava una parrucca o una maschera, ma che in seguito, dopo che il serpente morì, fu sostituito interamente da un burattino.

2le Oche di Juno

Le oche possono essere spaventose con i loro duri clacson e le ali sollevate. Possono anche fornire un nip brutto se non sei abbastanza veloce da dar loro da mangiare. Ecco perché alcune persone li usano come animali da guardia. Ma le oche originali della guardia furono trovate nell’antica Roma, dove salvarono l’intera città.

All’inizio del IV secolo a.C., i Galli attaccarono Roma, sconfissero il suo esercito e saccheggiarono la città. La popolazione della città si ritirò sul Campidoglio per sicurezza. Le scorte di cibo cominciarono a diminuire, ma, nonostante ciò, le oche sacre del tempio di Giunone furono nutrite bene e non trasformate in cibo da sole. Una notte, un gruppo di Galli tentò di intrufolarsi nel Campidoglio da un sentiero nascosto. Le guardie umane e canine mancavano tutti gli intrusi,ma le oche suonavano forte. Seguendo il suono, i romani furono in grado di respingere gli attaccanti e la città fu salvata. Da quel momento in poi le oche di Giunone furono considerate le protettrici della città.

1Hoan Kiem Lake Turtle

Secondo il folklore vietnamita, l’imperatore stava attraversando un tempo il lago Hoan Kiem quando la sua spada “Heaven’s Will” gli fu strappata da una tartaruga che la portò giù nell’acqua. L’imperatore era stato dato la spada da un dio tartaruga, e così ha accettato questo come un’altra visita da parte della divinità. Nel corso dei secoli, nessuno poteva essere d’accordo se la tartaruga fosse ancora viva in quanto appariva solo sporadicamente. Nel 1998 la tartaruga è stata catturata su pellicola nel lago e ha assunto di essere la tartaruga sacra restituito.

Nel 2011, la tartaruga è apparsa molto più frequentemente. Spesso attaccava la testa sopra la superficie e si vedevano ferite aperte e crude. Si pensava che l’inquinamento stesse danneggiando l’animale sacro e infettando le sue ferite, quindi furono fatti tentativi per pulire il lago. La tartaruga fu catturata e i veterinari curarono le sue ferite.

Nel 2016, la tartaruga è stata trovata morta. Pensato dagli scienziati per essere uno dei soli quattro Yangtze tartarughe giganti softshell lasciato in vita, è stato preso come un brutto segno sia per i credenti nella sua santità, e la specie stessa.

Per saperne di più sul culto religioso in cima 10 pratiche religiose impegnative da tutto il mondo e 10 cose di tutti i giorni adorato come sacro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.